Il TAB italiano: e istituzioni al lavoro per la sicurezza e il rilancio dell’economia del paese.

Nell’ambito della Valutazione Tecnica Europea dei prodotti da costruzione, il 28 giugno è stato firmato il Protocollo di Intesa tra il Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del Consiglio Nazionale delle Ricerche.
Questo accordo segna un traguardo importante per il mondo della ricerca e per quello delle aziende del comparto edilizio, ma soprattutto per la sicurezza dei cittadini, la cui salvaguardia è da sempre tutelata dal Consiglio Superiore.
Dalle necessità dei produttori nazionali di materiali e prodotti per l’edilizia nasce un nuovo sportello unico: il TAB italiano, che avrà il compito di qualificare e certificare i prodotti da costruzione di tipo innovativo o complesso, diventando così un punto di riferimento per l’istruttoria e il rilascio della certificazione europea.
La ricerca italiana stringe la mano al mondo delle aziende: tutti i prodotti da costruzione saranno certificati da una rete di laboratori che punterà all’eccellenza, consentendo alle imprese un notevole risparmio economico e una qualificazione di alto livello nel mercato internazionale.
Con il TAB italiano si crea una rete di laboratori appartenenti ai maggiori Enti di Ricerca e alle Università, che con la supervisione del Servizio Tecnico Centrale garantirà un servizio continuo e di alta professionalità alle imprese che puntano alla competitività tecnologica e commerciale.
Il Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (a destra) sottoscrive il protocollo di intesa con il Direttore dell’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del CNR (a sinistra)
agosto 01, 2016 in News

Comments are closed.