Prodotti da costruzione: importante passo avanti verso l’armonizzazione della certificazione volontaria

Ieri a Roma il CSLLPP e l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del CNR hanno presentato ufficialmente il Protocollo d’Intesa sulla certificazione volontaria dei prodotti da costruzione.

011900228-294a99e2-d398-4be7-8652-0a7f48ddff3d

Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, nella persona del suo presidente, l’ing. Massimo Sessa, e l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del Consiglio Nazionale delle Ricerche, nella persona del suo direttore, il prof. Ing. Antonio Occhiuzzi, hanno ufficialmente presentato il Protocollo d’Intesa per l’armonizzazione dei processi di certificazione volontaria dei prodotti da costruzione italiani. Il documento era già stato reso pubblico lo scorso giugno e siglato dai rispettivi enti (vedi news). La presentazione ufficiale è avvenuta nella Sala del Parlamentino del CSLLPP a Roma. Obiettivo dell’accordo è la semplificazione del processo di certificazione dei materiali e prodotti da costruzione ancora non coperti da norme europee armonizzate, seguendo l’orientamento ed anticipando la concretizzazione di quanto disposto dalla Legge n.170 del 12 Agosto 2016 “Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea – Legge di delegazione europea 2015”. La norma prevede infatti la costituzione di un unico Organismo Nazionale – o ITAB – competente a rilasciare la documentazione di Valutazione Tecnica Europea (ETA, European Technical Assessment) per la certificazione dei prodotti da costruzione che vada a sostituirsi a quelli preesistenti.
Da sinistra: Sessa, Ievolella, Occhiuzzi, Renzi e Cosenza

Da sinistra: Sessa, Ievolella, Occhiuzzi, Renzi e Cosenza

 Da “Guida Finestra” del 04 novembre 2016
novembre 04, 2016 in Rassegna stampa

Comments are closed.