Studio, progettazione e sviluppo di sistemi innovativi IT-based

ICT PER IL PAESAGGIO E I PROCESSI DI TRASFORMAZIONE E RIGENERAZIONE DELL’AMBIENTE COSTRUITO

Nel 2016 che ha lanciato un nuovo programma di ricerca su temi quali la rigenerazione urbana e lo sviluppo locale, studiando E sperimentando metodologie definire strategie territoriali e urbani basate su paradigmi sociali e di foresight, e sperimentando modelli innovativi di governance e collaborativa implementando strumenti didattici dedicati.

OBIETTIVI

 

•       Supporto ai territori per  la progettazione e implementazione di strategie di rigenerazione e sviluppo capaci di integrare le tre dimensioni della strategia “Europa 2020”;

•       Supporto al mondo imprenditoriale per sviluppare e sperimentare nuovi prodotti e servizi;

 

FOCUS AREAS

 

•       patrimonio culturale (paesaggistico e architettonico);

•       aree dismesse/abbandonate collocate in differenti contesti;

•      su comunità montane che hanno particolarmente risentito di eventi sismici e mancanza di applicazioni smart;

 

STRUMENTI

 

•       metodologie basate su approcci inclusivi per lo sviluppo di nuovi paradigmi socio-economici;

•       ICT per progettazione e implementazione di piattaforme collaborative e strumenti di e-governement;

•       utilizzo di modelli contrattuali pubblico/privato

 

TEMI

 

1.     Rigenerazione urbana;

2.     Soluzioni innovative per l’ambiente costruito

 

 

TEMA 1: Rigenerazione urbana

TEMPUS – TEMPorary Uses as start-up actions to enhance port (in)tangible heritage

Progetto ID: 10044521
Data iniziale: 01.01.2019
Durata del progetto: 30 months
Finanziato da Interreg V A Italy-Croatia CBC Programme
Call for proposals: 2017 Standard
Priority Axis: Environment and Cultural Heritage

Specific Objective: 3.1 – Make natural and cultural heritage a leverage for sustainable and more balanced territorial development

Il progetto TEMPUS mira a verificare una metodologia sperimentale di rigenerazione urbana delle aree portuali dismesse basata sulla co-creazione di lungo termine di strategie urbane fondate sulla comunità e sul patrimonio culturale. Grazie alla profonda attivazione sociale, valorizzazione culturale, e coinvolgimento degli stakeholders TEMPUS attiverà (ri)usi temporanei nell’ambito di tre progetti pilota in aree portuali (Ravenna, Solin, Rijeka), intese come azioni di innesco per l’implementazione di strategie di rigenerazione di lungo termine.

TEMPUS mira a riconnettere le città con i propri porti, creare un nuovo senso del luogo e supportare l’imprenditoria nel campo della creatività, cultura e turismo. L’obiettivo principale di lungo termine è di stimolare un nuovo sviluppo economico basato sulla valorizzazione del patrimonio culturale tangibile e intangibile nascosto nei porti, incluso nel contesto archeologico e ambientale, attraverso Temporary Uses Actions (TUAs) allo stato dell’arte.

Consorzio:

Coordinatore
Istituto per le Tecnolgie della Costruzione – Consiglio Nazionale delle Ricerche (ITC-CNR)

Partners
National confederation of handcrafts and of SMEs  (CNA)
Alma Mater Studiorum – University of Bologna (UNIBo)
Building materials certification – CERTIMAC
Rijeka development agency Porin Ltd. (RDA Porin)
Public Institution RERASD (RERA)
City of Solin
Maritime and History museum of the Croatian littoral Rijeka (PPMHP)
City of Rijeka

Budget totale: € 2.706.920,00
Contributo EU (ERDF) totale: € 2.300.882,00
Co-finanziamento nazionale totale: € 406.038,00

PoWER – Ports as driving Wheels of Enterpreneurial Realm (Interreg ADRION, Innovative and Smart Region – durata del progetto: 24 mesi dal 1 gennaio 2018): PoWER mira a supportare l’evoluzione di porti ADRION in Innovation Hubs capaci the comportarsi come cinghie di  trasmissione tra regioni e sfruttare il loro potenziale imprenditoriale inespresso.

Un approccio originale sarà applicato a sei aree pilota per connettere attori chiave innescando innovazione nelle Supply Chains nel settore energetico così sviluppando, e contemporaneamente sperimentando, una metodologia, una strategia e una piattaforma ICT, strumenti fondamentali che sosterranno la rete degli Innovation Hubs anche dopo la fine del progetto.

 

HAPPEN – Holistic APproach and Platform for the deep renovation of the Med residential built Environment (Horizon 2020 – Research and Innovation Framework Programme, H2020-EE-2017-CSA-PPI – durata del progetto: 36 mesi dal 1 aprile 2018): HAPPEN mira a stimolare la diffusione sul mercato di deep retrofitting degli edifici, con una particolare attenzione all’area mediterranea, affrontando i principali colli di bottiglia come la frammentazione del mercato del deep retrofitting e della Supply chain, la mancanza di trasparenza e della affidabilità percepita degli interventi, etc. Proporrà un framework comprensivo di condizioni per sviluppare l’attrattività in generale e la convenienza del deep retrofitting definendo un nuovo approccio MEDZEB (Mediterranean Zero Energy Building) che agirà sull’anello libero debole della Supply chain (il lato della domanda) attraverso una piattaforma ICT, la costruzione di un sistema di garanzie, l’attivazione di tre principali casi pilota.

 

AESS – Archivio di Etnografia e Storia Sociale (Accordo di collaborazione tra Regione Lombardia e ITC-CNR)AESS si propone di: individuare buone pratiche e metodologie scientifiche che garantiscano, attraverso l’uso di strumenti tecnologici innovativi e semplificati, l’inventariazione, la catalogazione e la valorizzazione del patrimonio culturale immateriale; garantire la presenza in rete di questo patrimonio specializzando il sistema degli Ecomusei, in particolare includendo, con strategie innovative, la partecipazione delle comunità territoriali lombarde, e sostenendo la missione degli istituti culturali nel favorire l’accesso e la conservazione del proprio patrimonio in ambiente digitale; favorire, con nuove strategie informatiche e soluzioni tecnologiche, l’accesso alla libera consultazione.

TerreAttive (Accordo di collaborazione tra VI Comunità Montana del Velino e ITC-CNR):  TerreAttive intende delineare una mappa del territorio, dei suoi bisogni, delle sue risorse attraverso un insieme integrato di servizi ICT . sviluppo di una piattaforma ICT mirata a finalizzare il potenziale delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione al supporto e all’implementazione delle attività condotte sul territorio, migliorandone la qualità e la quantità e ampliando, di conseguenza, lo spettro degli utenti coinvolti.

 

TEMA 2: Soluzioni innovative per l’ambiente costruito

STAGEStreaming of Theatre and Arts for old aGe Entertainment (Call for Proposals AAL 2015): STAGE mira a sviluppare una piattaforma ICT, facile da usare, per fornire contenuti culturali e formativi ad anziani mediante tecnologie di video streaming aatraverso un’interfaccia appositamente progettata e includerà eventi come spettacoli teatrali, concerti, opere liriche e mostre museali.

 

PROGRESSIVE – Progressive standards around ICT for active healthy ageing (Call for Proposals H2020-SC1-2016-2017): PROGRESSIVE approfondisce gli standard ICT per “active and healthy and ageing” (AHA).

Gli standard sono norme o linee guida che contribuiscono ad assicurarsi che prodotti, processi e servizi siano adatti allo scopo. Alcuni standard sono adottati da diversi paesi o settori commerciali, rendendo più semplioce per le imprese vendere i loro beni e servizi e per i consumatori fare migliori acquisti.