Lab. Caratterizzazione Materiali

Sistema per misure dinamometriche a temperatura controllata

Sistema per misure dinamometriche a temperatura controllata

L’attività del laboratorio caratterizzazione materiali è focalizzata sullo sviluppo e l’implementazione di tecniche di misura delle caratteristiche chimico-fisico-meccaniche di materiali avanzati e tradizionali per applicazioni in edilizia.
Particolare interesse è posto sullo studio della durabilità dei materiali per il quale il laboratorio dispone di numerose tecniche di sovrasollecitazione (tra cui irradiazione UV a secco e in presenza di acqua, cicli climatici e meccanici, attacchi chimici) che possono essere applicate singolarmente o in combinazione per simulare i più diversi contesti di applicazione.
Poiché molti materiali da costruzione prevedono una preparazione da parte dell’utilizzatore che, unitamente alle condizioni di posa, può influenzare in modo determinante le caratteristiche finali del prodotto in opera, presso il laboratorio è allestita un’area climatizzata specificamente dedicata alla posa e alla maturazione dei campioni in modo da garantire uniformità e controllo delle condizioni durante la preparazione dei prodotti in analisi.

Attività e Strumentazioni

L’attività del laboratorio è rivolta principalmente al settore industriale per l’esecuzione di programmi di ricerca finalizzati allo studio delle caratteristiche di materiali in fase di sviluppo o in commercializzazione. Gli studi condotti preso il laboratorio possono essere basati sia su procedure normalizzate che su metodi sviluppati specificamente in funzione delle esigenze sperimentali.
Le principali strumentazioni in dotazione al laboratorio comprendono:

  • Dinamometri a controllo digitale per la caratterizzazione meccanica dei materiali (tra cui ad esempio misure in trazione, compressione e flessione a 2 e 4 punti) a temperature comprese tra –70 e 350 °C.
  • Camera per l’esecuzione di cicli di gelo-disgelo per temperature fino a –40 °C.
  • Camera per l’esecuzione di cicli meccanici a bassa temperatura (–15 °C).
  • Sistema di esposizione a simulazione solare (Xenotest).
  • Armadi umidostatici per l’esposizione prolungata dei campioni a condizioni controllate di temperatura e umidità.
  • Armadi termostatici per il trattamento termico prolungato dei campioni.